Visioni del futuro urbano: la città resilientefrancesca.boccaletto
Gio, 05/13/2021 – 09:56


Italian

Michelangelo Savino

Davanti ai profondi cambiamenti che stanno interessando la nostra società, sempre più imprevisti e dirompenti, in un momento di grande incertezza dovuta alle crisi economiche, agli squilibri globali, e ora alle crisi sanitarie, sembra divenire sempre più difficile elaborare visioni del futuro. Ma è innato nella nostra natura continuare a proiettarci verso il futuro, per cui – anche davanti a tanta incertezza – si cerca di individuare quali possano essere le strategie e le azioni per potere in qualche modo delineare i caratteri che il nostro domani potrà avere.

Nella città e nel territorio, significa impegnarsi a formulare un’idea, una visione, un progetto dei luoghi in cui vivremo, ci muoveremo, ci incontreremo, che possa essere in grado di affrontare – quando non superare – tutte le incertezze che oggi ci attanagliano.

SOCIETÀ

Montaggio: Elisa Speronello

Questa aspirazione a costruire il nostro domani collettivo a fronte di eventi inattesi, cambiamenti climatici, sovvertimenti del nostro quotidiano, è ben espressa dal “progetto per la città resiliente” che rappresenta un diverso approccio con il quale comprendere il funzionamento della città, le forti interrelazioni con il sistema ambientale, la capacità sociale di reazione agli eventi, oltre alla capacità di disegnare piani e decidere interventi che permettano alla città di proiettarsi verso il futuro, senza impatti ambientali, contenendo la dissipazione delle risorse naturali, risolvendo gli squilibri sociali.

Tutto questo si determina anche con una partecipazione attiva di tutti i suoi abitanti e visitatori alla costruzione del futuro. Una città resiliente non è solo una città di migliore qualità a basso impatto ambientale e tecnologicamente attrezzata e inclusiva, ma è anche una città in cui i cittadini sono coinvolti, informati, consapevoli e attivi. Oltre a essere una grande sfida per il futuro.


Pagine per approfondire

Abitare insieme. Il progetto contemporaneo dello spazio condiviso, a cura di Michelangelo Russo, (Clean edizioni)

Urbanistica per una diversa crescita. Progettare il territorio contemporaneo, a cura di Michelangelo Russo, (Donzelli)

Per una città sostenibile. Quattordici voci per un manifesto, a cura di Michelangelo Russo, con C. Perrone (Donzelli)


Articoli citati nel video

Reconsideration of efficacy in transitional urban planning. A case study di Michelangelo Russo (2020). Archivio di studi urbani e regionali, p. 98-112.

Il metabolismo del rischio di Michelangelo Russo e Anna Attademo (2020). In Geografie del rischio. Nuovi paradigmi per il governo del territorio, p. 43-55, Donzelli.

Ripensare la resilienza, progettare la città attraverso il suo metabolismo di Michelangelo Russo (2018), Techne, p. 39-44.

Nuovo appuntamento con la serie dedicata alla città del futuro e al nostro futuro nelle città. In questo sesto episodio Michelangelo Savino dialoga con Michelangelo Russo, docente di Urbanistica e direttore del dipartimento di Architettura dell’Università “Federico II” di Napoli

has_video

Amsterdam. Foto: Michelangelo Savino
1

Comments

comments