Il viaggio di Belzoni in Egitto mostrato con la Lanterna Magicachiara
Mar, 09/08/2020 – 09:14
Redazione

LIGHT

Letture e proiezione con la Lanterna Magica per il Festival Solidaria
Centro culturale San Gaetano, Padova
Auditorium
via Altinate, 71



45.4087524, 11.8822193

Evento Facebook

Nell’ambito di Padova 2020 Capitale europea del volontariato e in occasione del festival Solidaria, il Museo del Precinema offre una conferenza-spettacolo dell’esperta lanternista e fondatrice del museo Laura Minici Zotti, dedicata ai viaggi del celebre padovano Giovanni Battista Belzoni.

I principali luoghi esplorati da questo eccezionale personaggio, immortalati in affascinanti dipinti o fotografie colorate a mano sui vetrini originali dell’800, vengono proiettati con una rara Lanterna Magica del 1880 a doppio obiettivo e commentati con le parole del diario di viaggio scritto dallo stesso Belzoni e pubblicato nel 1820, per un evento che siamo sicuri lui stesso avrebbe apprezzato.

La vita straordinaria dell’esploratore padovano è stata raccontata molte volte e in tanti modi diversi. Dopo la sua morte, innumerevoli articoli e libri hanno tentato di offrire uno sguardo approfondito sulla sua persona, entrata ormai nella leggenda. Le sue avventure hanno fornito ispirazione per il personaggio di Indiana Jones e più di recente sono state romanzate in un fumetto e in musica. Nessuno fino ad oggi però, ha mai pensato di narrare questa incredibile storia con la Lanterna Magica, antenata del proiettore cinematografico.

Pochi infatti sanno che, prima di guadagnarsi la fama di coraggioso esploratore, nei primi dell’800, il giovane Belzoni si esibiva a Londra in spettacoli circensi e di magia, nei quali utilizzava anche la Lanterna Magica per sbalordire il suo pubblico con visioni fantasmagoriche.

Una proiezione con questo antico dispositivo ottico è quindi il modo migliore per entrare nello spirito dell’epoca e rivivere lo stupore che le immagini provocavano quando i luoghi lontani erano soltanto un sogno per la maggior parte delle persone. Le antiche immagini rappresentano questi luoghi con il loro aspetto più vicino a quello che potevano aver avuto nel momento in cui sono stati esplorati da Belzoni.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

piramide

On

Comments

comments