La società della pseudoscienzachiara
Mar, 03/12/2019 – 08:29
Redazione

SOCIETÀ

Il primo incontro del ciclo “Tempi moderni” è con Giuseppe Tipaldo
Centro culturale San Gaetano, Padova
Spazio 35



45.4087541, 11.8822195

Sito web

Il primo incontro del ciclo “Tempi moderni” è con Giuseppe Tipaldo, ricercatore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi nell’Università di Torino. Tipaldo è autore de «La società della pseudoscienza. Orientarsi tra buone e cattive spiegazioni» (il Mulino), una riflessione sui meccanismi sociali che portano a reazioni allarmate verso inceneritori, il Tav in Val di Susa o il Tap in Salento e sull’emergere di comportamenti antiadattivi, che portano molti a rifiutare i vaccini o la chemioterapia e, al contempo, a dare credito a cure alternative prive di supporto scientifico.

Notizie false sulle quali si costruiscono opinioni e stereotipi sempre più difficili da sradicare. C’è quindi sempre più bisogno di una cultura della corretta informazione, a partire dalle generazioni più giovani, ma non solo. Perché i social network, ad esempio, stanno raggiungendo fasce di popolazione sempre più ampie. Ed è proprio sul tema “L’informazione nell’era delle fake news” che torna per il secondo anno il ciclo d’incontri “Tempi Moderni”, realizzato dall’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova con il patrocinio del FISPPA – Dipartimento di Filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata dell’Università degli Studi di Padova.

“Tempi Moderni” si snoda in cinque incontri, da marzo a maggio: giornalisti, esperti di comunicazione e marketing, ricercatori arrivano a Padova per analizzare meglio le dinamiche che portano alla costruzione e diffusione di notizie, e una speranza, fornire strumenti adeguati per meglio orientarsi nel mondo delle fake news, verità e post verità.

 

tempi moderni

On

Comments

comments