RE-SOUND è un punto d’incontro e di scambio per giovani artisti interessati alle intersezioni e ibridazioni tra i linguaggi dell’arte visiva e sonora.

Attraverso workshop, masterclass, presentazioni e un evento finale di esecuzione delle opere di artisti selezionati, si intende favorire lo sviluppo di contesti fertili in cui lo scambio e la contaminazione diventano stimolo per la creatività e veicolo di nuove idee.

Approcci sperimentali e punti di vista alternativi esplorano le nuove direzioni e le prospettive di sperimentazione nella videoarte e nei lavori audiovisivi contemporanei.

Scopri di più

Il programma

Giovedì 14 dicembre 2017

ore 15:00-20:00
Masterclass con Marko Ciciliani (Kunstuniversität Graz, Institut für Elektronische Musik und Akustik)
Spazio 35Centro Culturale Altinate San Gaetano, Via Altinate 71, Padova

Info e Bio

La masterclass è un’opportunità rivolta ai giovani artisti del suono, videoartisti e artisti multimediali per esibire la propria opera in un contenitore pensato per dialogare, sulla base di esempi concreti, a proposito di questioni quali “cos’è la ricerca artistica”, “quali possono essere gli elementi utili a innovare l’approccio nel contesto del multimedia musicale”, “quali possono essere gli strumenti per comprendere le differenti prassi della performance”.

La masterclass è articolata in momenti in cui i singoli partecipanti presenteranno una selezione dei propri lavori e la discutono con il docente, e una sessione in cui Marko Ciciliani illustrerà alcuni aspetti fondamentali della sua opera assieme alle teorie e le metodologie sulla base delle quali ha fondato la sua pratica artistica più recente.

L‘iscrizione avviene inoltrando il proprio nominativo, contatto e breve profilo biografico all’indirizzo info@re-sound.it entro e non oltre il giorno 7 dicembre 2017.

I posti disponibili per partecipare alla masterclass sono 7. La partecipazione è gratuita.

Bio Marko Ciciliani:
Marko Ciciliani è compositore, artista audiovisivo e professore presso l’Università per la Musica e le Arti Performative di Graz (Austria). Nelle sue opere combina strumenti tradizionali, suoni elettronici, luci, tablet e live video, esplorando le relazioni fra suono e immagine in un’affascinante ibridazione multimediale. Testi sonori che si trasformano gradualmente uniti a immagini elaborate dal vivo attraverso la sintesi digitale e il computer, diventano performance di musica elettronica. Luce e laser design sono parti integranti delle sue composizioni così come il
live video, in cui la manipolazione delle immagini diventa disegno strumentale. ll lavoro di Ciciliani è caratterizzato da un approccio concettuale in cui si intrecciano la composizione classica, lo studio dei media e la ricerca artistica. Ciciliani ha suonato in più di 35 paesi di tutti i continenti. Ha partecipato a festival e concerti di musica elettronica sperimentale quali Experimental Intermedia/NYC, Club Transmediale/Berlin, SuperDeluxe/Tokyo, NowNow Series/Sydney o Ibrasotope/São Paolo e a festival di musica di post-avanguardia come Wien Modern, Huddersfield Contemporary Music Festival, Maerzmusik, ISCM World Music Days, tra gli altri.

Venerdì 15 dicembre 2017

orari in via di definizione
workshop con Zimmerfrei    (Immagine sonora | Rapporti tra immagine e suoni)
Spazio 35 – Centro Culturale Altinate San Gaetano, Via Altinate 71, Padova e spazi esterni

ore 20.30
concerto audiovisivo con esecuzione delle opere degli artisti selezionati
Auditorium “Pollini” – Via Carlo Cassan 17, Padova

Info e Bio

I workshop saranno condotti da Massimo Carozzi (sound designer) e Anna de Manincor (filmmaker).

Il gruppo di artisti e filmmaker ZimmerFrei lavora da più di quindici anni combinando suoni, immagini, spazi, ambienti, storie e figure, passando dalla performance al cinema documentario, dalla musica all’installazione e propone un laboratorio di analisi pratica dei rapporti tra immagini e suoni, avvalendosi delle proprie esperienze artistiche e professionali, partendo sia da materiali propri che da lavori di artisti, registi e musicisti che li hanno ispirati.

Il laboratorio prevede l’ascolto di suoni in ambiente, in cuffia e riprodotti da un impianto audio, visione di immagini mute, sonore e sonorizzate, analisi di sequenze cinematografiche, esplorazione di ambienti, soundwalk in esterni, registrazione di field recordings.

L’iscrizione avviene inoltrando il proprio nominativo, contatto e breve profilo biografico all’indirizzo info@re-sound.it entro e non oltre il giorno 13 dicembre 2017.

Sono indispensabili abbigliamento invernale e scarpe comode, sciarpa o berretto di lana.

Materiali utili (ma non indispensabili) per il workshop sono macchina fotografica digitale, registratore audio digitale, smart phone, PC.

Il workshop è aperto a chi già lavora con le immagini e con il suono e a chi ancora non ha un percorso avviato con le immagini e con il suono ma è interessato ad intraprenderlo.

Il workshop è aperto a 20 partecipanti, con priorità per quanti avranno eventualmente eseguito la submission alla call for works RE-SOUND.

Bio Zimmerfrei:
Zimmerfrei è un collettivo di artisti fondato nel 1999 a Bologna e composto da Massimo Carozzi, Anna de Manincor e Anna Rispoli. La sua ricerca si colloca all’incrocio tra cinema, teatro, musica e performance. Il rapporto tra tempo e immagine, nucleo centrale della ricerca di Zimmerfrei, viene indagato attraverso installazioni sonore e video, performance, documentari e serie fotografiche realizzati mediante la fusione dei linguaggi formali del cinema, del teatro e della musica con l’obiettivo di rappresentare i grandi cambiamenti degli scenari urbani di oggi in un’atmosfera in cui vengono mescolati elementi mentali e fisici.

Per informazioni

Conservatorio di Musica “Cesare Pollini”
Via Eremitani, 18 – 35121 Padova
Mail: info@re-sound.it

Ufficio Progetto Giovani
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

 

Comments

comments