Industria, patrimonio da valorizzaredaniele.montdarpizio
Mer, 10/24/2018 – 14:33


Italian

Daniele Mont D’Arpizio

Il recupero dell’industrial heritage è diventato una delle leve strategiche per il rilancio culturale di città e territori e per nuovi programmi di rigenerazione urbana, con l’obiettivo di valorizzare i beni lasciati dalla civiltà industriale per restituirli al pubblico come patrimonio culturale collettivo. Ne parliamo con Giovanni Luigi Fontana, docente di storia dell’economia presso l’università di Padova.

SOCIETÀ

Ascolta l’intervista a Giovanni Luigi Fontana

Quella del recupero e della valorizzazione del patrimonio industriale è una scommessa sotto vari punti di vista: politico, economico, sociale e anche scientifico. Per questo l’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale – AIPAI organizza dal 25 al 27 al ottobre a Venezia, Piazzola sul Brenta e Padova gli Stati generali del patrimonio industriale, per discutere insieme sulle nuove sfide ma anche dei nuovi e stimolanti spazi per la creatività e la progettualità in un settore che si avvia ad essere sempre più determinante, non solo per la gestione del territorio ma anche per il turismo.

Dal 25 al 27 al ottobre a Venezia, Piazzola sul Brenta e Padova ci sono i primi Stati generali del patrimonio industriale, dedicati al recupero e alla valorizzazione di un elemento essenziale del territorio
Schio

has_video


Fabbrica Alta, Schio. Foto: G.L. Fontana
Ateneo hp
1

Comments

comments