A Giulio Cossu con “La trama della vita” il Premio Galileo 2020antonio.massariolo
Dom, 10/18/2020 – 08:55


Italian

Redazione

Giulio Cossu con La trama della vita (Marsilio) è il vincitore del Premio Galileo 2020, il concorso letterario per la divulgazione scientifica di qualità promosso da Comune di Padova in collaborazione con Università di Padova e ItalyPost. Per approfondire il contenuto del libro rimandiamo all’articolo di Monica Panetto pubblicato sul nostro giornale.

L’annuncio è stato dato il 18 ottobre 2020, durante l’evento organizzato al centro culturale Altinate San Gaetano. Dopo l’intervento di Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di Padova, c’è stata la lectio magistralis dell’immunologo Alberto Mantovani, direttore scientifico Humanitas e presidente della giuria scientifica, sul tema “Immunità, dal cancro a COVID-19: sogni e sfide”.

La quattordicesima edizione del premio, slittata di diversi mesi a causa della pandemia ed ospitata nel Galileo festival, la settimana della scienza e dell’innovazione, è stata attribuita come da tradizione dalla giuria popolare formata da studenti universitari e delle scuole superiori, dopo che la cinquina dei finalisti era stata selezionata in dicembre dalla giuria scientifica.

CULTURA

Mi considero fortunato perché quando ero giovane riparare i geni malati era pura fantascienza – ha detto Giulio Cossu durante il suo intervento –; negli ultimi anni la cura di molte malattie ha fatto passi da gigante, e credevo che questo andasse raccontato”. Il docente e ricercatore romano si è poi soffermato sulle altre applicazioni della medicina rigenerativa, in particolare su quelle che probabilmente un giorno consentiranno di ‘riparare’ i nostri organi sulla strada di una sorta di elisir di lunga vita. “Questo pone tutta una serie di problemi – ha continuato Cossu –; vogliamo vivere per sempre? E come vogliamo vivere: con il corpo e la testa che avevamo quarant’anni o vogliamo vivere a tutti i costi? Domande a cui nessuno penso possa dare una risposta, ma comunque interessanti”.

Giulio Cossu, nato a Roma nel 1953, vive a Manchester dove insegna medicina rigenerativa e si occupa di cellule staminali per la terapia delle distrofie muscolari, in particolare la distrofia muscolare di Duchenne (DMD). È stato professore di biologia delle cellule staminali alla University College London (2012-13), direttore della divisione di medicina rigenerativa del San Raffaele di Milano (200-2011), professore di istologia all’Università di Milano (2005-11) e alla Sapienza di Roma (1986-2005). Ha lavorato anche all’Istituto Pasteur di Parigi (1992-94) e all’Università di Pennsylvania (1980-83). È autore di 240 pubblicazioni (H-index 70) e ha ottenuto finanziamenti per la sua ricerca di molti milioni di euro.

PREMIO GALILEO 2020

La cinquina finalista

A Giulio Cossu con “La trama della vita” il Premio Galileo 2020

Lo scienziato romano, specializzato nello studio delle cellule staminali per la cura della distrofia muscolare, va la quattordicesima edizione del prestigioso premio letterario per la divulgazione scientifica

has_gallery

hp Innovazione-cultura-salute
1

Comments

comments